Ines

Ines

  • No SVG support
    Paese: Indonesia
  • No SVG support
    Età: 11
  • No SVG support
    Genere : Bambina
Sostieni Ines oggi

5 rischi per i bambini che vivono in estrema povertà

Uno degli impegni di Compassion è quello di proteggere i bambini da ogni forma di violenza e sfruttamento. Una breve panoramica.

1 - Lavoro minorile

Nei momenti di bisogno, i genitori sono tentati nel mandare i loro figli a mendicare o nell’obbligarli a fare un duro lavoro fisico. Anche se questo è comprensibile da un punto di vista economico, ha conseguenze dannose. Prima fra tutte è che i bambini vengono tolti dalla scuola. A volte gli schiavisti promettono alle famiglie un lavoro e un reddito per uno dei loro figli. I bambini sono separati dalle loro famiglie e costretti a lavorare duramente con un reddito minimo.

2 - Gangs

Il crimine delle bande è dilagante nel nord dell’America centrale. I bambini sono presi di mira, reclutati, abusati e persino uccisi dalle bande. Tra il 2008 e il 2016, una media di un bambino è stato ucciso al giorno in Honduras. In Guatemala, 942 morti violente di bambini sono state registrate nel 2017. (Unicef 2018)

3 - Sfruttamento sessuale e criminalità informatica

Le famiglie disperate vendono le loro figlie e le mandano nei bordelli delle grandi città, nonostante i sensi di colpa. Lo sfruttamento sessuale ha assunto nuove forme grazie alla digitalizzazione. Le reti ben organizzate offrono ai genitori la possibilità di pubblicare foto e video dei loro figli su Internet per una piccola cifra. Nelle Filippine, il numero di casi di sfruttamento sessuale online (OSEC) è triplicato durante la pandemia

4 - Violenza domestica

In un contesto di povertà, il rischio di violenza domestica aumenta enormemente. Alcolismo, droghe e condizioni abitative anguste sono catalizzatori di violenza fisica, psicologica, sessuale ed emotiva contro i bambini – come Michelle nelle Filippine. Durante la pandemia, soprattutto a causa della chiusura delle scuole, la violenza domestica è aumentata notevolmente.

5 - Matrimonio infantile e mutilazioni genitali femminili (MGF)

Come Yerosen in Etiopia, molte ragazze sono date in sposa da genitori impoveriti. Un modo per avere una bocca in meno da sfamare o per perpetuare le tradizioni. Alcune giovani ragazze vengono addirittura rapite per essere sposate con la forza. Il matrimonio precoce porta spesso all’abbandono scolastico delle ragazze adolescenti.

La mutilazione genitale è un’altra forma di violenza contro le giovani ragazze in nome della tradizione.

Come affrontiamo questi rischi a Compassion?

Per i bambini che vivono in estrema povertà, il sostegno a distanza significa protezione.