116 Salha

Salha

  • No SVG support
    Paese: Tanzanie
  • No SVG support
    Età: 1
  • No SVG support
    Genere : Bambina
Sostieni Salha oggi

GLI IMPEGNI DI COMPASSION PER LA PROTEZIONE DELL'INFANZIA

A Compassion, crediamo che i bambini meritino di essere riconosciuti, amati e protetti.

Come espressione di questa convinzione, Compassion pone l’amore, la cura e la protezione dei bambini al di sopra di ogni altra considerazione. Poiché i bambini che vivono in estrema povertà sono tra i più vulnerabili, Compassion ha stabilito una politica chiara per promuovere la sicurezza e la protezione di ogni bambino sostenuto.

NOI CREDIAMO…

L'approccio di Compassion sulla protezione dell'infanzia si basa sulle seguenti convinzioni:

  • Nessuna violenza contro i bambini è giustificabile e qualsiasi violenza contro i bambini può essere evitata.
  • I bambini sono preziosi agli occhi di Dio. Sono esseri unici e meritano dignità e rispetto.
  • È compito di tutti proteggere i bambini.
  • Tutte le persone coinvolte nella protezione dei bambini dovrebbero sempre agire nell'interesse del bambino e, in caso contrario, dovrebbero essere ritenute responsabili.
  • I bambini sono sia vulnerabili che forti. Crediamo che i bambini possano contribuire alla loro protezione. Essi devono avere il potere di impegnarsi pienamente nella protezione di se stessi e dei loro coetanei. Allo stesso tempo, i bambini devono essere protetti e accuditi da adulti rispettosi e affidabili.
  • I sostenitori hanno anche la responsabilità di proteggere i bambini.
  • Le agenzie governative hanno la responsabilità di proteggere i bambini dagli abusi e di agire quando i bambini diventano vittime. Compassion ritiene che le autorità giudiziarie locali siano i mezzi legali più appropriati per punire i casi penali di abuso, sfruttamento e abbandono dei minori. Compassion riconosce anche il ruolo essenziale che genitori e partner svolgono in questo sforzo per difendere le vittime di abusi e negligenza.
  • Tutte le persone coinvolte nella protezione dei bambini dovrebbero sempre agire nell'interesse del bambino e, in caso contrario, dovrebbero essere ritenute responsabili.

COME COMPASSION
PROTEGGE I BAMBINI

Il nostro approccio alla protezione dei bambini inizia con la prevenzione degli abusi da parte degli oltre 7.000 centri/progetti, responsabili dell’attuazione del programma del sostegno a distanza dei bambini.

Quando un bambino viene maltrattato, agiamo in modo rapido e mirato per

avvisare e coinvolgere le autorità locali competenti

fornire rifugio ai bambini a rischio

assicurare assistenza e guarigione dei bambini maltrattati.

RAGGIUNGIAMO QUESTI OBIETTIVI ATTRAVERSO

  • Un programma di protezione dei bambini che si adatta alla rispettiva età di tutti i bambini sostenuti.
  • Formazione del personale dei Centri Compassion per la protezione dei bambini e la prevenzione degli abusi.
  • Formazione annuale di tutto il personale degli uffici nazionali (nei paesi beneficiari e donatori), e delle strutture internazionali, dei membri del consiglio di amministrazione e dei volontari Compassion.
  • Una responsabilizzazione di tutte queste persone attraverso la firma del «Codice di condotta di Compassion» per i bambini.
  • Un controllo dei precedenti penali di tutti coloro che entrano in contatto con i bambini sostenuti attraverso Compassion, compresi i collaboratori e i sostenitori che visitano i bambini sostenuti.

IL SUO RUOLO DI SOSTENITORE E DONATORE PER LA PROTEZIONE DEI BAMBINI

Come sostenitore, fa parte dell’impegno di Compassion per liberare i bambini dalla povertà nel nome di Gesù. È il difensore dei bambini e segue la chiamata di Gesù. In Matteo 18:6, la Bibbia afferma chiaramente il mandato di proteggere i bambini: «Ma chi avrà scandalizzato uno di questi piccoli che credono in me, meglio per lui sarebbe che gli fosse appesa al collo una macina da mulino e fosse gettato in fondo al mare». Dio prende molto sul serio la protezione dei bambini!

Se il suo bambino scrive qualcosa in una lettera che dà l’impressione che l’abuso si stia verificando o che possa verificarsi, la invitiamo a contattare il nostro personale addetto per la Protezione dell’Infanzia (tel: 024 434 21 24) o a contattarci utilizzando il modulo sottostante.

Insieme a lei, la famiglia del bambino, le nostre chiese partner nel Sud e il personale di Compassion creeremo una rete di sicurezza affidabile per il bambino che sostiene.

SEGNALARE UN MALFUNZIONAMENTO

Se è testimone di un comportamento scorretto (durante il viaggio di sostenitori, la visita di un bambino, in una lettera, ecc.) grazie di segnalarlo in anticipo!
Se ha fatto una foto o ha uno screenshot, può inviarci questa foto qui. Cliccare qui sotto (immagine max. 2 MB).

FARE VISITA AL BAMBINO SOSTENUTO

Prima di una visita al bambino, chiederemo una copia del casellario giudiziario attuale. Questo principio si applica a tutti coloro che vogliono visitare un Centro Compassion o che si recano in un Centro per conto di Compassion.

Le nostre linee guida per la protezione dei bambini regolano il rapporto tra sostenitori e bambini durante i viaggi di gruppo o le visite individuali. Il programma di visita di un bambino deve essere convalidato sia da Compassion Svizzera che dalla chiesa partner di Compassion nella regione in cui vive il bambino. Una visita è sempre accompagnata da un membro del team di Compassion (locale). Non sono ammesse visite da parte di sostenitori non annunciati.

Questo approccio protegge i bambini dei programmi Compassion da potenziali abusi, da un lato, e i loro visitatori da accuse infondate, dall’altro.

Tutti i visitatori devono firmare la politica di protezione dell’infanzia di Compassion e accettare di rispettarla prima di poter organizzare una visita individuale o di partecipare a un viaggio di gruppo. Compassion si riserva il diritto di rifiutare una richiesta di visita se non è nell’interesse del bambino.