4 ragioni per cui un bambino non completa il programma di sostegno
Neymar

Neymar

  • No SVG support
    Paese: Bolivia
  • No SVG support
    Età: 8
  • No SVG support
    Genere : Bambino
Sostieni Neymar oggi

4 ragioni per cui un bambino non completa il programma di sostegno

parrainage de compassion - raisons du départ

La situazione è migliorata

Cominciamo con la migliore ragione possibile. A volte la situazione delle famiglie dei bambini sostenuti migliora. Un lavoro può cambiare radicalmente la loro vita quotidiana e rendere superfluo il sostegno fornito da Compassion. Questa è ovviamente la fine del sostegno che tutti coloro che ne sono coinvolti preferirebbero.

parrainage compassion - chercher du travail ailleurs

Instabilità locale

D’altra parte, è più comune che siano i bambini a spostarsi. Quando si vive in una regione o in un quartiere afflitto da estrema povertà, la minima speranza di una vita migliore può portare la famiglia a trasferirsi. La promessa di un’attività generatrice di reddito, il ritorno al villaggio d’origine, l’affidamento del bambino a un genitore più o meno lontano a causa di problemi di salute o coniugali dei genitori, sono tutti motivi per cui un bambino può allontanarsi troppo dal centro di sviluppo infantile in cui è sostenuto.

Compassion controlla sempre se c’è un centro Compassion vicino alla nuova casa del bambino. In tal caso, il bambino può essere trasferito e rimanere nel programma di sostegno.

"Mi sono affezionato a questo bambino e ora è tutto finito, non posso più avere notizie"

Una decisione di famiglia

Può anche accadere che i genitori ritirino il proprio figlio dal programma di sostegno. Questo avviene, ad esempio, quando i genitori non sono più d’accordo con il programma proposto. Si tratta di disaccordi legati ai valori, alla morale o alle buone abitudini proposte da Compassion, che i genitori, spesso in contrasto con la società, rifiutano.

Ma capita anche che i genitori decidano di ritirare i figli dalla scuola per farli lavorare e contribuire al reddito familiare. Oppure quando i genitori danno in sposa le figlie adolescenti, per tradizione o per avere una bocca in meno da sfamare. In entrambi i casi, il personale dei centri di sviluppo infantile fa tutto il possibile per convincere i genitori a dare la priorità all’inserimento dei figli a scuola. Ma non sempre con successo.

parrainage compassion - manifestations en Haïti

Ragioni politiche

Infine, anche i problemi politici, i conflitti e il conseguente spostamento di intere famiglie spiegano la brusca fine dei sostegni. Lo abbiamo visto di recente in Etiopia, a seguito della crisi del Tigray, e in Burkina Faso, dove si sono verificati episodi di violenza terroristica in alcune regioni del Paese.

Per il sostenitore, la fine inaspettata del sostegno è spesso una “doccia fredda”. “Mi sono affezionato a questo bambino e ora è tutto finito, non posso più avere notizie”, raccontano alcuni sostenitori delusi. 

Questo a volte mina anche la fiducia riposta in un programma di sostegno. È comprensibile.

Ma non perdiamo di vista il fatto che ciò che è stato seminato continua a dare frutti nella vita del/la bambino/a che hai sostenuto nel corso degli anni. E non dimentichiamo che la lotta contro la povertà estrema continua.

Il nostro programma conta attualmente più di 11.000 bambini in attesa di un sostenitore da oltre un anno.

Sostieni un bambino oggi

Precisare la ricerca