226 Seyram

Seyram

  • No SVG support
    Paese: Ghana
  • No SVG support
    Età: 16
  • No SVG support
    Genere : Bambina
Sostieni Seyram oggi

Steven – la povertà è brutale

8 Agosto 2017

Ci sono dei rapporti che vengono direttamente dai Centri Compassion che ci lasciano senza parole. Questa relazione ci ha raggiunto un paio di settimane fa dall’Ecuador.

UIn un caldo pomeriggio di domenica a metà maggio, Steven 11 anni, esce a giocare. Incontra un gruppo di giovani che lo importuna per giocare con lui. Steven si rifiuta ed i giovani lo ammanettano, lo cospargono di benzina e gli danno fuoco! Riesce ad entrare in un fiume vicino al luogo dell’aggressione. Steven viene trasportato dalla famiglia all’ospedale più vicino. La diagnosi è devastante. Il 67% del corpo è ustionato. Se oggi è ancora vivo è un miracolo! Grazie al fondo medico di Compassion, i primi costi di assistenza sono stati coperti. Inoltre un’organizzazione internazionale ha assunto le spese per il trasposto di Steven a Boston (USA) in una clinica specializzata per ustioni. Dalla fine di giugno Steven è seguito negli Stati Uniti.

Vi invitiamo a pregare con noi per un buon processo di guarigione per Steven. Chiediamo a Dio di dare ai medici saggezza per fare la cosa giusta al momento giusto.

Se sopravviverà, Steven soffrirà tutta la vita le conseguenze di questo atto crudele. La povertà non è solo brutale ma la povertà rende anche le persone brutali. Quando la disperazione governa la vita quotidiana, non c'è più rispetto per la vita umana. Molti bambini di Compassion sono purtroppo colpiti da questa problematica.

Nei Centri Compassion i bambini vivono in uno spazio protetto in cui possono essere bambini e imparare nell’amore. Al di fuori dei Centri, vivono ogni giorno i pericoli della povertà nelle zone in cui il crimine è una cronaca quotidiana. Compassion non può accudirli 24 ore su 24. I nostri collaboratori li aiutano ad avere una migliore stima di loro stessi. Imparano il rispetto per gli altri e a prestare attenzione al prossimo. Allo stesso tempo, i bambini sono in pericolo al di fuori dei Centri. Questi bambini hanno bisogno di persone al di fuori dei confini che testimonino loro amore e sostegno attraverso lettere e soprattutto, pregando per loro. Grazie per il vostro aiuto in questo cammino.