Victoria

Victoria

  • No SVG support
    Paese: El Salvador
  • No SVG support
    Età: 17
  • No SVG support
    Genere : Bambina
Sostieni Victoria oggi

Sieropositiva, indigente, incinta, ma piena di speranza

In un sobborgo di Addis Abeba, la capitale dell’Etiopia, un gruppo di madri è seduto nel giardino di una chiesa. L’atmosfera è allegra, le risate si sentono di continuo. Alcune madri stanno allattando i loro bambini. Altre vedono il proprio piccolo gattonare e incontrare i loro primi amichetti.

Ciò che queste donne hanno in comune è che sono tutte sostenute dal programma di sopravvivenza per mamme e neonati di Compassion. Oggi lo staff parlerà loro dell’importanza di essere consapevoli del loro ruolo di madri. Suggeriranno anche idee pratiche che possono applicare nella loro vita quotidiana.

Dopo un ricco spuntino, un gruppo di visitatori accompagna Lulit*, per una visita alla sua casa. A circa dieci minuti a piedi, il gruppo si ferma davanti a due case dai colori vivaci. Un pozzo si trova al centro di un piccolo spazio comune tra erba e terra.

Il gruppo non si rende conto che la casa di Lulit non è una delle due case, ma un piccolo spazio incastrato tra esse. Una porta stretta si apre verso l’interno. Permette ad una sola persona di entrare contorcendosi. Nella piccola stanza, senza finestre, ci sono due letti a castello incassati nelle pareti. Lulit e sua sorella dormono da una parte, il figlio adolescente di Lulit e presto il suo secondo figlio, dall’altra. Sul pavimento, un piccolo sgabello è l’unico mobile.

Sieropositiva, senza un lavoro fisso

Lulit è sieropositiva. Non ha un lavoro fisso. L’arrivo di un secondo figlio tra pochi giorni e il suo stato di salute sono un grande peso per lei. Lo staff del programma di sopravvivenza di Compassion la segue da diversi mesi e lo sa. È stato il servizio sociale di questa grande baraccopoli che li ha informati della situazione precaria di Lulit.

Da allora, riceve un aiuto per pagare l’affitto. Inoltre, anche se è già madre di un bambino di 15 anni, vede un beneficio nel frequentare il programma di formazione per le future madri. Lulit è anche rassicurata di sapere che potrà partorire in una struttura medica.

25.000 donne in 25 paesi del sud del mondo sono sostenute dal programma di sopravvivenza. L'obiettivo è di permettere alle madri di avere una gravidanza sicura e partorire in una struttura medica.

La chiesa partner di Compassion fornisce anche una formazione in attività generatrici di reddito, comprese diverse discipline artigianali. Il programma ha anche istituito un turno di assistenza ai bambini. Ogni giorno, due donne si prendono cura dei bambini, permettendo alle madri di dedicare alcune ore della giornata al lavoro o alla ricerca di un lavoro. La solidarietà e l’empowerment sono al centro di questo approccio.

25.000 donne in 25 paesi del sud del mondo sono sostenute dal programma di sopravvivenza. L’obiettivo è di permettere alle madri di avere una gravidanza sicura, partorire in una struttura medica e ricevere supporto medico, psicologico e sociale per i primi mesi di vita del bambino.

Il programma di sopravvivenza di Compassion salva delle vite. Ogni anno, 2,8 milioni di bambini muoiono nei loro primi 28 giorni di vita per mancanza di cure e alimentazione adeguata. Inoltre, il programma pone le basi per un corretto sviluppo del bambino. Gli esperti concordano sul fatto che i primi mesi di vita di un bambino sono critici per il suo sviluppo.

*Nome cambiato

La tua donazione, una tantum o ricorrente, è essenziale. Con CHF 15.- , puoi sostenere una donna incinta o la madre di un neonato per un'intera settimana.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email